Tutti i segreti della K99DisK

La K99Disk è la bici di punta della gamma corsa Parkpre.
Introdotta sul mercato da metà 2019, è in assoluto uno dei modelli Parkpre maggiormente apprezzati e più venduti di sempre. Una bici estremamente scattante e confortevole sin dalle prime pedalate.
Ecco quello che c’è da sapere su questa bici.

Telaio. La K99Disk è una bici da corsa con telaio in carbonio monoscocca UD T700 del peso di 970 grammi circa. Disponibile solo in versione disco, il telaio è venduto insieme al reggisella in carbonio Parkpre Carbon Areo.
La K99Disk monta perni passanti anteriori e posteriori 12×100 e 12×142. Il movimento centrale è un Pressfit 86. La serie sterzo è 1-1/2″ – 1-1/2″ di ultima generazione DCR Integrated, dunque con passaggio cavi interni e nessuno a vista. La K99Disk è predisposta per il montaggio di gruppi elettronici Di2.

Le linee del telaio hanno il caratteristico design aero con tubi leggermente schiacciati e affusolati. Ma le qualità principali di questo modello sono la reattività e il comfort, due caratteristiche che solo i telai migliori riescono ad abbinare con maestria.

Reattività. La K99Disk è una bici molto reattiva, con la quale si ha la piacevole sensazione di sentire sempre la “pedalata pronta”.
Merito dei perni passanti anteriori e posteriori, che bloccano le ruote al resto del telaio garantendo maggiore rigidità a tutta la struttura della bici.


Merito anche e soprattutto della geometria del carro posteriore ribassato.
I foderi del carro posteriore vanno infatti a congiungersi al tubo piantone restando però al di sotto del tubo orizzontale.
Questo assetto ribassato fa si che i foderi possano essere più corti creando angoli maggiormente chiusi all’interno del carro: questo è alla base della sua reattività.
Al contrario, con i foderi più lunghi che si congiungono al tubo piantone ma in prossimità del tubo orizzontale (come ad esempio le Algravel), si ha una bici meno scattante, ma più confortevole, grazie proprio al fatto che le il telaio può contare su foderi più lunghi con i quali assorbire meglio le vibrazioni.

Si evince che il preciso posizionamento dei foderi del carro posteriore della bici, determina il comfort e la reattività del telaio. Il giusto posizionamento consente di mixare al meglio queste due fondamentali caratteristiche.

Comfort. La caratteristica del comfort è data sicuramente dalla forma dei tubi e dal design del telaio, ma soprattutto dal passaggio ruote da 28″.
Grazie a questo è possibile montare coperture più grandi in grado di assorbire meglio le vibrazioni del terreno e “ammorbidire” la natura sportiva della K99Disk. Questo, abbinato a una giusta pressione dei copertoni, è in grado di ridurre notevolmente le vibrazioni percepite dal ciclista.

Montaggio. Come tutte le bici Parkpre, anche la K99Disk può essere allestita con gruppi e accessori secondo gusti ed esigenze del ciclista. Per quanto concerne i gruppi si può scegliere tra Sram, Shimano, Campagnolo, sia elettronici che meccanici.

Oltre a questo, Parkpre propone tre possibili combinazioni di accessori:
Allestimento 1 Alluminio: Manubrio Deda Super Zero DCR, ruote Prf Alu.


Allestimento 2 Carbon: Manubrio Deda Vinci DCR, ruote PRF Carbon.


Allestimento 3 carbon: Manubrio Deda Alanera, ruote Deda Sl45.

Personalizzazione Colore. Uno dei capisaldi Parkpre. La personalizzazione del colore è a totale scelta del ciclista, che può liberamente scegliere tra miliardi di combinazioni colore sempre comprese nel prezzo. Come tutte le bici Parkpre, può essere personalizzata direttamente dal Configuratore 3D.
Per un tocco di unicità ulteriore si può anche optare, con un sovrapprezzo, per la speciale livrea Iridescent, dove loghi e decalcomanie cambiano continuamente colore secondo l’angolo di impatto della luce.

Se desideri leggere altro sulla K99Disk clicca qui.
Puoi anche scrivere a info@parkpre.it o contattare il servizio clienti al numero di telefono 050 711336.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp